2012 – Rosso

La compagnia Lampo, quest’anno, vuole farvi vedere rosso. Rosso come la passione, la rabbia, l’amore, il divertimento. Rosso come le tante delizie che la Natura ci offre in dono. Chi, ad esempio, disdegna a Carnevale – Bacco permettendo – un bel bicchiere di vino rosso? Ed ecco allora sfilare bei grappoloni d’uva cresciuti nelle vigne di Santa Barbara e “rassegnati” ad essere pigiati con i piedi per trasformarsi in nettare divino. Vino, ma non solo. A Ponterosso, dove le nostre nonne e le nostre mamme compravano dalle venderigole in piazza, ballano in un’escalation di sfumature e sapori arance, fragole, angurie, cipolle di Tropea, pomodori e deliziosi fiori rossi.
La festa continua. E nella sarabanda carnevalesca irrompe la Filarmonica di Santa Barbara che, con le sue frizzanti note, serve le bollicine più irresistibili del mondo imprigionate in un barattolo rossissimo…
Dalla musica ai motori, il filo rosso c’è. Eccome. Uno squadrone di bizzarri infermieri della Croce Rossa irrompe un po’ scomposto sulla scena per salvare in extremis un malcapitato e imbranato emulo di Valentino (ovviamente Rossi) disarcionato dalla sua rossa a due ruote.
E come possono mancare all’appuntamento le “regine” di Maranello che, amorevolmente curate dalla scuderia, scatenano l’incontenibile tifo dei fan? Seguono le belle mule rosse di Trieste (e non solo) che, nonostante qualche dettaglio inspiegabilmente virile, seducono grandi e piccini. E per chiudere scende in pista il Barone Rosso che, con il suo aeroplano esplosivo, saluta in modo spettacolare il Carnevale di Muggia. Buon divertimento!!!